A+ A-

Le istituzioni europee in visita ad Enav confermano l’avanzamento dei progetti condotti nell’ambito del Cielo unico europeo

Immagine
Roma, 15 marzo 2017 – Enav ha ospitato, presso il Centro di Controllo d’Area di Roma, i rappresentanti delle istituzioni europee per mostrare i risultati raggiunti dei progetti cofinanziati nell’ambito del Cielo unico europeo e selezionati da  INEA (Innovation and Networks Executive Agency), e dalla Commissione Europea Direzione per i Trasporti (DG MOVE) attraverso il programma Connecting Europe Facility (CEF).
 
Nello specifico sono stati presentati i risultati di alcuni dei più importanti progetti che compongono il programma SESAR (Single European Sky ATM Research), quali: Free Route Implementation in Italy, COFLIGHT, Geographical Database for Procedures Design and AIS System Upgrade to support AIXM5.1.
 
La visita si è rivelata un’opportunità unica per evidenziare la qualità del lavoro svolto da Enav nella partecipazione al programma di finanziamento europeo, i cui progetti possano essere resi operativi in modo sincronizzato, portando benefici sulle performance a favore dell’intero network.
 
I progetti del Pilot Common Project, che si svolgono sotto il coordinamento del SESAR Deployment Manager, costituiscono uno dei driver principali per l’implementazione di nuove tecnologie e di nuovi concetti operativi in Europa, assicurando la competitività e la crescita dell’intera catena del valore nel trasporto aereo continentale. La dimostrazione di oggi ha evidenziato in maniera chiara e tangibile come i concetti operativi di SESAR vengono concretamente implementati, consentendo all’industria del settore di realizzare una strategia comune per l’aviazione e di trasformare il Cielo Unico Europeo in realtà” ha dichiarato Iacopo Prissinotti, Responsabile delle Strategie Internazionali di Enav, durante il proprio intervento.
 
Il significativo sostegno finanziario accordato dalla Commissione europea per l’implementazione dei nuovi concetti e tecnologie è dunque uno strumento indispensabile per il settore dell’ATM europeo: i fornitori dei servizi della navigazione aerea, le compagnie aeree, gli aeroporti e l’industria sono così chiamati a unire gli sforzi per assicurare valori, standard e prodotti integrati a livello europeo.
 
Henrik Hololei, Direttore Generale, Mobilità e Trasporti presso la Commissione europea, ha dichiarato: “la cooperazione è la chiave per sviluppare un trasporto aereo globale sostenibile ed efficiente, in grado di rispondere alle esigenze della società e del mercato a beneficio dei cittadini, delle imprese e dell'intera catena di valore dell’aviazione. La Commissione europea è fermamente impegnata a rendere concreto il cambiamento nel settore aereo, in particolare attraverso l'implementazione delle soluzioni di SESAR e attraverso i co-finanziamenti dall'Unione Europea“.
 
Dirk Beckers, direttore di INEA ha affermato: "Ognuno di questi quattro progetti rappresenta una parte dell’implementazione del Pilot Common Project, il cui obiettivo è di implementare le funzionalità essenziali per il miglioramento delle prestazioni ATM in Europa. In particolare, siamo felici di riscontrare che gli investimenti stiano già generando vantaggi tangibili in termini di riduzione dei consumi di carburante, CO2 e costi per gli utenti dello spazio aereo e di conseguenza per tutti i passeggeri."
 
Massimo Garbini, Managing Director del SESAR Deployment Manager, ha dichiarato: “Il SESAR Deployment Manager esprime la propria soddisfazione nell’apprendere che anche nel 2017 molti progetti sono stati presentati alla Commissione europea e a INEA. Ciò rappresenta una chiara indicazione che il programma SESAR sta perseguendo i risultati sperati. Ad oggi, ben ventinove progetti sono stati interamente realizzati, portando concreti vantaggi ai passeggeri dell'UE.