free route e A-CDM

Ogni aeromobile può attraversare il nostro spazio aereo con rotte dirette e quando è a terra può raggiungere la pista di decollo senza inutili attese grazie alle nostre nuove procedure

FREE ROUTE

Il Free Route è un’innovativa procedura che consente a tutti i velivoli in sorvolo ad una quota superiore ai 9.000 metri, di attraversare i cieli italiani con un percorso diretto senza far più riferimento al network di rotte che, a partire da quella quota, è stato completamente eliminato.

ENAV è stato il primo fra i cinque maggiori service provider europei ad implementare il Free Route, in coerenza con la regolamentazione europea del Single European Sky che ne definisce l'obbligatorietà per tutti gli stati europei a partire dal 1° gennaio 2022.

Grazie al grazie al Free Route c’è stato un risparmio medio per singolo volo di circa 25 km, con conseguente minor consumo di 95 kg di carburante e circa 300 kg di minori emissioni di CO2.

Dall’8 dicembre 2016, data in cui ENAV ha attivato questa procedura, sono stati risparmiati globalmente 160 milioni di kg di carburante per minori emissioni pari a 500 milioni di Kg di CO2, la maggiore efficienza delle traiettorie ha permesso alle compagnie aeree di volare circa 34,5 milioni di km in meno nello spazio aereo italiano.

È un evento rivoluzionario per il trasporto aereo nazionale ed europeo perché i vettori possono pianificare, senza vincoli, la traiettoria più breve risparmiando carburante, riducendo le emissioni di CO2 e abbassando i costi, mantenendo inalterati i livelli di sicurezza.

A-CDM

L’Airport Collaborative Decision Making (A-CDM) è una procedura mediante cui gli scali italiani inviano le informazioni sullo stato di tutti i voli in partenza al Network Management Operations Centre di EUROCONTROL che le smista agli altri aeroporti collegati, ottimizzando a 360 gradi i tempi operativi.

Con l'A-CDM tutte le fasi di un volo, dal piano di volo alle operazioni di scalo, dal decollo alla rotta fino al successivo atterraggio, sono considerate un processo unico che collega partenze e arrivi, permettendo di ottimizzare la gestione del traffico aereo e tutte le operazioni di assistenza, attraverso lo scambio costante di informazioni tra gli operatori coinvolti, aggiornate in tempo reale. L’A-CDM è attualmente operativo presso tutti i principali aeroporti italiani.