A+ A-

ENAV celebra 40 anni all'insegna dell'innovazione e dell'affidabilità

Immagine
Si è tenuto oggi un confronto, tra il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, istituzioni, organizzazioni e imprese, sulle evoluzioni di un settore che incide per il 4% sul PIL del Paese
 
Roma, 12 luglio 2021 - Digitalizzazione, interoperabilità e transizione sostenibile sono le direttrici lungo le quali ENAV opera ogni giorno per costruire il cielo del futuro, rappresentando le sfide del settore anche alla luce degli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. Di queste nuove sfide e della solida eredità lasciata da quaranta anni di competenza, si è discusso oggi in occasione della celebrazione del quarantennale della Società che gestisce il traffico aereo civile in Italia.
 
I vertici di ENAV hanno accolto presso il Centro Congressi di Ciampino, istituzioni, organizzazioni e imprese per stimolare un confronto sulle evoluzioni del comparto aereo in Italia.
 
Dichiarazione del Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovanniniin un periodo di profonde trasformazioni, la grande sfida che attende il settore dell’aviazione, duramente colpito dalla crisi pandemica, è di restare al passo con l’evoluzione tecnologica, accelerare la transizione ecologica e offrire servizi sempre più innovativi, anticipando le esigenze di mercato”, ha dichiarato Enrico Giovannini, Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. “L’ENAV è un player europeo importante le cui strategie, anche sul piano dello sviluppo sostenibile, dimostrano lungimiranza e attenzione nel coniugare sicurezza ed efficienza, mettendo al centro le esigenze dei passeggeri. Il Piano di Ripresa e Resilienza, con la sua spinta verso la sempre maggiore digitalizzazione contribuirà a dotare il Paese di un sistema di gestione dei voli all’altezza delle nuove sfide.  Con investimenti per 110 milioni di euro, i progetti del PNRR vanno proprio nella direzione di rendere i servizi sempre più competitivi riducendo allo stesso tempo le emissioni climalteranti.
 
Dichiarazione della Presidente di ENAV Francesca Isgrò: in questi 40 anni sono passati in ENAV oltre 8.000 dipendenti che hanno contribuito a costruire l’azienda di oggi fatta di inclusione, rispetto e professionalità. Principi indispensabili, propri di un’organizzazione di successo come ENAV. Il mio ringraziamento va quindi alle persone di ENAV non solo per quanto hanno fatto o stanno facendo ora ma soprattutto per ciò che faranno per migliorare la vita della collettività e supportare l’evoluzione del nostro Paese. ENAV è una società forte e innovativa anche grazie alla costante sinergia e collaborazione con i nostri stakeholder istituzionali e industriali.
 
Dichiarazione dell’AD di ENAV Paolo Simioni: dopo 40 anni di storia il primo pensiero è che la sfida più importante per ENAV sia la prossima. Oggi raccontiamo un Gruppo che ha sempre anticipato il futuro, primo in Europa per sicurezza e puntualità, presente con la propria tecnologia in oltre 100 paesi nel mondo. Un’azienda costantemente proiettata in avanti che ha nello sviluppo tecnologico e nelle capacità delle persone due pilastri fondamentali per l’evoluzione sostenibile dello spazio aereo quale risorsa strategica dell’economia italiana. ENAV opera ormai in un ecosistema interconnesso con partner e autorità nazionali ed internazionali, ricoprendo un ruolo non solo operativo ma proattivo nei processi di cambiamento che ci vedono in prima linea nello sviluppo delle piattaforme satellitari e della gestione dei droni. Ringrazio tutte le nostre 4.147 persone che assicurano ogni giorno un servizio essenziale alla comunità, lavorando con impegno e passione per il cielo del futuro.
 
All’evento, aperto dalla lettura di una nota scritta con gli omaggi del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sono intervenuti, oltre al Ministro e ai vertici della Società, anche:
 
  • Alberto Rosso, Capo di Stato Maggiore Aeronautica Militare
  • Salvatore Pellecchia, Vice Presidente Organismo Paritetico di Garanzia ENAV
  • Fabio Maria Lazzerini, Amministratore Delegato di ITA
  • Pierluigi Di Palma, Presidente di ENAC
  • Claudio De Vincenti, Presidente di Aeroporti di Roma
  • Marina Lalli, Presidente Federturismo Confindustria
Il quarantennale ha fornito l’occasione per riflettere sulle profonde evoluzioni di un’organizzazione che ha da sempre scommesso sul capitale umano e sull’innovazione, al servizio della sicurezza del volo. Nel 1981, l’allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini firmò il decreto n. 145 sancendo il definitivo distacco dall’Aeronautica Miliare e dando il via ad ENAV: oggi un Gruppo dinamico e aperto al mercato globale con circa 4.200 persone che, oltre a garantire sicurezza, efficienza e puntualità ai voli sui cieli italiani, esportano tecnologia e know-how in tutto il mondo.