A+ A-

Piano industriale innovativo e sostenibile per lo sviluppo del paese

Mai messo in discussione il mantenimento dei posti di lavoro
 
Roma, 8 febbraio 2019 - ENAV ribadisce l’interesse a trovare una soluzione con le parti sociali nella realizzazione di un piano industriale che consentirà di gestire il traffico aereo con un modello organizzativo e tecnologico innovativo in un contesto di forte crescita del traffico aereo e di repentine variazioni della domanda da parte dei vettori.
 
Come già dichiarato più volte dalla Società, il piano non ha mai messo in discussione il mantenimento dei posti di lavoro. L’Azienda intende, infatti, procedere verso una forte politica di investimento in infrastrutture e tecnologie innovative, capaci di gestire il servizio di controllo del traffico aereo con procedure più snelle e flessibili, che consentiranno una pianificazione operativa più efficace e competitiva, determinando la crescita professionale delle proprie risorse.
 
La realizzazione del piano industriale 2018-2022, in linea con il contesto normativo definito Cielo unico europeo, avrà un effetto fortemente positivo in termini di performance, competitività e valorizzazione del capitale umano, e consentirà ad ENAV di mantenere una posizione di leadership rispetto agli altri service provider europei, guidando l’evoluzione tecnologica dell’Air Traffic Management.
 
Nel contesto del piano industriale ENAV prevede di investire, nei 5 anni dal 2018 al 2022, complessivamente 650 milioni di euro, autofinanziati, finalizzati allo sviluppo e all’implementazione di nuove piattaforme tecnologiche, alla formazione e addestramento del proprio personale, mantenendo sempre al massimo i livelli di sicurezza.