A+ A-

L'AD Roberta Neri all'XI Congresso Nazionale FIT-CISL

Immagine
Chia (Cagliari) 31 maggio 2017 – Nella cornice del Chia Laguna Resort si è svolto l’XI Congresso Nazionale della FIT-CISL. L’evento, in programma dal 29 al 31 maggio, dal titolo Con più Trasporto verso il futuro, ha rivolto la propria attenzione ai temi della tutela della persona nel lavoro che cambia.

Nella giornata conclusiva, introdotta del Segretario Nazionale Fit Cisl, Salvatore Pellecchia, e del Presidente del Partito Democratico, Matteo Orfini, si sono susseguiti diversi interventi durante la Tavola rotonda dedicata al tema: Privatizzazioni delle aziende pubbliche dei trasporti.

In questo scenario è intervenuta Roberta Neri, Amministratore Delegato di Enav, per portare all’attenzione dei presenti la riconosciuta esperienza di una privatizzazione di successo, valutandone i numerosi e diversi punti di vista.

Enav ha rappresentato peraltro la prima esperienza mondiale di quotazione per un Service Provider e Roberta Neri ha sottolineato come sia stata di centrale importanza la sinergia tra l’Azienda e l’azionista di riferimento, in questo caso il MEF ed il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Nello specifico, ha dichiarato l’AD di Enavcredo che la quotazione sia stata un’ottima occasione per valorizzare l’Azienda e per darle maggiore visibilità a livello internazionale. E’ vero che in Italia siamo un monopolio naturale – ha sottolineato - ma vi assicuro che in Europa la competizione e la continua ricerca dell’eccellenza sono davvero serrati.  La regolamentazione stessa ci impone non solo un servizio di qualità ma anche delle performance molto stringenti dal punto di vista della cost-efficiency.

Queste le parole dell’Amministratore Delegato di Enav che ha anche focalizzato l’attenzione soprattutto sul confronto sviluppatosi durante il processo di quotazione, condividendo l’istanza sindacale di cogliere l’occasione per sviluppare forme innovative di partecipazione dei lavoratori.

Proprio dopo la stipula del Protocollo Enav dell’11 aprile 2016,  in Enav si è arrivati, grazie anche al ruolo importante giocato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Protocollo d’Intesa dell’11 agosto 2016 istitutivo dell’Organismo Paritetico di Garanzia.

Anche noi crediamo in un modello di relazioni industriali che si fonda sulla partecipazione e sul contributo dei lavoratori – ha dichiarato Roberta Neri - Sappiamo che il capitale umano, combinato ad un utilizzo sempre più qualificato di tecnologie e sistemi avanzati, rappresenta l’asset più rilevante di Enav.

Troppo spesso in Italia siamo restii ai cambiamenti, alle evoluzioni. In Enav, con il sindacato, abbiamo dimostrato che il nuovo porta grandi opportunità, anche sul fronte delle relazioni industriali. E voglio concludere confermando l’impegno di Enav nell’ambito dell’Organismo Paritetico di Garanzia, nel rispetto dei valori che abbiamo condiviso e degli obiettivi che ci siamo posti, non ultimo quello della razionale prevenzione del conflitto, che è il vero banco di prova della capacità delle Parti, e che in un settore strategico per il nostro Paese, quale è quello del trasporto aereo, è d’importanza fondamentale.